I 60 anni del Salone del Mobile.Milano  raccontati dalle illustrazioni di Emiliano Ponzi.

salone milano manifesto

I 60 anni del Salone del Mobile.Milano  raccontati dalle illustrazioni di Emiliano Ponzi.

Uno degli illustratori italiani oggi più apprezzati e premiati a livello internazionale, realizzerà l’immagine della campagna di comunicazione per la sessantesima edizione del Salone del Mobile.Milano.
Attraverso sei manifesti – uno per ciascun decennio di storia della Manifestazione – Ponzi narrerà la relazione con la città, le persone e l’evoluzione dei costumi dal 1961 a oggi.
Il risultato è una narrazione per episodi che riesce a decodificare come il Salone sia sempre stato molto più di un semplice evento fieristico e si sia fatto portavoce di valori e capacità che hanno reso Milano indiscussa capitale del design nel mondo.

La firma dell’artista è unica e inconfondibile: come punto di partenza,  ha scelto di evitare la dimensione informativa e didattica, puntando sull’idea di celebrare il Salone attraverso un clima emotivo. Lo ha fatto esplorando i riti e i costumi che hanno definito l’identità dell’Italia e di Milano dal 1961 ai giorni nostri, condensando l’emozione e la suspence per l’inatteso in ogni illustrazione.

Cos’ il primo manifesto rappresenta un interno della Milano degli anni ‘60;
il secondo ritrae la città operaia degli anni ’70;
il terzo ci propone la Milano da bere, quella della moda e del design degli anni ’80;
per gli anni ’90, l’illustratore si è lasciato ispirare dal Teatro alla Scala e dal suo rapporto con il Salone,
per il primo decennio del 2000 si è concentrato sui nuovi spazi di Fiera Milano a Rho disegnati da Massimiliano Fuksas e casa del Salone dal 2006.
L’ultimo manifesto riflette sul presente e apre al futuro, focalizzandosi sul concetto di sostenibilità, oggi una delle priorità della Manifestazione.

Elemento disruptive rispetto alla comunicazione tradizionale del Salone del Mobile è l’aggiunta di un nuovo livello di relazione e interazione tra l’illustrazione e l’audience grazie all’uso della realtà aumentata. In collaborazione con Alkanoids, studio creativo milanese specializzato in motion graphics, animazione 2D/3D e regia, è stata  aggiunta una nuova componente digitale all’immagine. Così, inquadrando il QR code presente in ogni manifesto, attraverso l’applicazione, le illustrazioni si animeranno, uscendo da una dimensione statica e piatta per muoversi nella realtà. In ogni tavola, uno o più elementi prenderanno vita, destando sicuro stupore ed emozione nello spettatore.

 

salone milano manifesto

                                                                Il primo manifesto: un interno della Milano degli anni ‘60. 

 

La 60ª edizione del Salone del Mobile.Milano  si svolgerà dal 7 al 12 giugno 2022.

Salone del Mobile.Milano 2022