Swat Museum

Riapre lo Swat Museum in Pakistan

Inaugurato lo Swat Museum, in Saidu Sharif capitale del distretto di Swat (Pakistan)
A seguito degli interventi previsti il Museo, importante attrazione turistica dell’intera valle dello Swat, potrà tornare ad accogliere nella sue gallerie le straordinarie collezioni di sculture, gioielli, monete, armi e oggetti in metallo.


Il museo, in seguito all’esplosione avvenuta nella strada principale nel 2008, ha riportato alcuni danni alle strutture portanti con la conseguente chiusura di alcune gallerie.
I danneggiamenti subiti e le già non adeguate strutture portanti nei confronti dei carichi statici e soprattutto sismici, hanno fatto propendere per la demolizione di alcune parti dell’edificio e la loro ricostruzione (con ampliamento) con nuove strutture in acciaio.
Il Master Plan del progetto è stato curato dagli architetti Ivano Marati e Candida Vassallo, per conto dell’ Istituto Italiano per l’ Africa e l’ Oriente (IsIAO).
Aires Ingegneria di Caserta e il prof. ing. Claudio Cristilli (Facoltà di Architettura dell’Università di Napoli “Federico II”) hanno eseguito la progettazione delle opere strutturali con particolare riguardo agli aspetti antisismici, sotto la supervisione del Dipartimento di Ingegneria Civile con sede presso l’ University of Engineering and Technology (UET) in Peshawar (Dr. Mohammad Ashraf).

La progettazione delle nuove strutture è stata redatta nel rispetto degli Eurocodici e, per alcuni aspetti, secondo il Building Code of Pakistan – Seismic Provisions 2007.

Di seguito la notizia del “The Express Tribune with The International Herald Tribune”

 
http://tribune.com.pk/story/477917/inauguration-ceremony-civil-works-completed-at-swat-museum/
 

E’ la prima commessa estera di Aires.
AIRES Ingegneria