Linee guida anticovid per il turismo: il documento quadro UNI PdR 95.0:2021.

UNI

Sicurezza: Linee guida anticovid.
La UNI PdR 95.0:2021 per il comparto del turismo.

E’ stata pubblicata la Prassi di riferimento UNI/PdR 95.0:2021, il documento “Quadro” che individua soluzioni comuni per la riapertura in sicurezza di tutto il settore turistico.
Il documento è stato sviluppato nell’ambito del tavolo tecnico costituito da UNI e Federturismo-Confindustria per far fronte all’emergenza Covid-19. Esso tratta le misure e le possibili soluzioni di carattere generale che possono essere personalizzate a seconda del contesto e delle condizioni logistiche.

Scopo.
La prassi di riferimento 95.0:2021 ha l’obiettivo di definire delle linee guida sulle soluzioni da attuare nel comparto turistico, per garantire la sicurezza dei lavoratori e dei consumatori, nella prevenzione del contagio da COVID-19.
Il documento fornisce indicazioni che possono contribuire a ridurre il rischio del contagio e finalizzate all’erogazione del servizio in modo sicuro, sia per i lavoratori/fornitori che per i consumatori/clienti/fruitori/residenti nonché sostenibile per l’ambiente.
La prassi di riferimento si propone di rispondere alle esigenze di sicurezza e igiene dei luoghi di lavoro e a quelle di fruizione delle strutture e dei servizi da parte dei clienti. Definisce requisiti e comportamenti utili in termini di organizzazione delle strutture/servizi, di formazione degli addetti e, infine, di comunicazione ai clienti.

Il documento Quadro ha validità generale per il comparto turistico, fatte salve le eventuali linee guida predisposte per settori specifici di concerto con i soggetti pubblici competenti per la materia.
Per i settori specifici si rimanda alle altre sezioni della presente UNI/PdR come di seguito elencato:
UNI/PdR 95.1 Linee guida  Impianti di risalita.
UNI/PdR 95.2 Linee guida  Strutture turistico ricettive all’aria aperta
UNI/PdR 95.3 Linee guida  Parchi
UNI/PdR 95.4 Linee guida  Discoteche e locali di pubblico spettacolo
UNI/PdR 95.5 Linee guida  Strutture termali e strutture ricettive eventualmente annesse
UNI/PdR 95.6 Linee guida  Bus Turistici.

Da sottolineare l’importanza della formazione specifica del personale coinvolto, nel rispetto del piano di prevenzione attuato nella struttura.
Il documento quadro precisa inoltre tutti i comportamenti utili (misure di prevenzione anticovid) da adottare nelle varie fasi di erogazione del servizio.

Indice dei contenuti.

INTRODUZIONE
1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE
2. RIFERIMENTI NORMATIVI E LEGISLATIVI
3. TERMINI E DEFINIZIONI
4. PRINCIPIO
5. MISURE ORGANIZZATIVE, PREVENZIONE DEI RISCHI E PROTEZIONE DELLE PERSONE
            GENERALITÀ
            COMUNICAZIONE E FORMAZIONE
6. MISURE DI PREVENZIONE COVID-19 NELLE FASI DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO
7. PULIZIA E SANIFICAZIONE
            PULIZIA E SANIFICAZIONE IN AZIENDA
            PRECAUZIONI IGIENICHE PERSONALI
8. GESTIONE DI UNA PERSONA SINTOMATICA PRESENTE IN STRUTTURA
BIBLIOGRAFIA

 

Entrata in vigore: 12 gennaio 2021

La prassi di riferimento UNI/PdR 95.0:2021 può essere liberamente scaricata dal sito UNI all’ indirizzo QUI.

 

Correlato: 

Pubblicata la prassi di riferimento UNI/PdR 87:2020 per la gestione della sicurezza sul lavoro. Tutte le attività ordinate ed elencate in un documento unico (ai sensi dell’art. 33 del D.Lgs. 81/2008). VAI

 

gestione Covid
Guida operativa e strumenti utili per la gestione del rischio nelle attività commerciali, nelle aziende e nei cantieri. VAI

covid sicurezza ambienti di lavoro

COVID-19: COME ORGANIZZARE E GESTIRE I LUOGHI DI LAVORO IN SICUREZZA.
                                    Modalità e procedure. VAI

 

Cosa sono le Prassi di Riferimento.
Le Prassi di Riferimento, adottate esclusivamente in ambito nazionale, rientrano fra i “prodotti della normazione europea” previsti dal Regolamento UE n.1025/2012, e sono documenti che introducono prescrizioni tecniche, elaborati sulla base di un processo ristretto ai soli autori, sotto la conduzione operativa di UNI. Le Prassi di Riferimento sono disponibili per un periodo non superiore a 5 anni dalla loro
pubblicazione, termine entro il quale possono essere trasformate in un documento normativo (UNI, UNI/TS, UNI/TR) oppure sono ritirate.