89° Congresso SGI – SIMP 2018

“Geosciences for the environment, natural hazard and cultural heritage”

Congresso congiunto della Società Geologica Italiana e della Società Italiana di Mineralogia e Petrologia.
Catania – 12/14 settembre 2018.

Il Congresso, alla sua 89 edizione dalla fondazione di SGI, vuole riunire le diverse generazioni di Geoscienziati Italiani per presentare e discutere i progressi della ricerca nei vari ambiti delle Scienze della Terra, e per pensare gli scenari futuri delle Geoscienze in Italia.

La Società Geologica Italiana (SGI) e la Società Italiana di Mineralogia e Petrologia (SIMP) promuovono il Congresso congiunto, dal titolo “Geosciences for the environment, natural hazard and cultural heritage”, che si terrà a Catania dal 12 al 14 settembre 2018, presso il Monastero dei Benedettini.
Il Congresso sarà organizzato in tre giorni di sessioni scientifiche sulle principali tematiche delle Geoscienze; includerà conferenze plenarie di studiosi di rilievo internazionale, tavole rotonde e forum su argomenti di rilevante impatto geologico-sociale e su grandi temi di interesse pubblico. Il Congresso costituisce il luogo privilegiato per l’incontro dei diversi attori operanti nel mondo delle Geoscienze.  Per gli studiosi rappresenta un importante momento di confronto in cui esporre le proprie ricerche e discutere i risultati; per i professionisti costituisce una valida opportunità per l’aggiornamento professionale e per l’approfondimento di competenze proprie dell’ambito in cui operano; per gli insegnanti di scuola è l’occasione per confrontarsi sui contenuti e sui metodi didattici delle Geoscienze oltre a fornire la possibilità di instaurare rapporti di collaborazione laboratoriale con il mondo della ricerca. Infine offre a tutti l’opportunità di incrementare le collaborazioni con le molteplici realtà pubbliche e private in cui trovano spazio le competenze geologiche e di discutere le nuove strategie di sviluppo e di trasferimento tecnologico. Il Congresso sarà anche l’occasione per riflettere sul ruolo attuale e futuro delle Geoscienze nella società, sulla funzione che esse devono assumere nella formazione del cittadino e nella salvaguardia del patrimonio culturale e naturale che contraddistingue l’Italia. Una particolare attenzione sarà rivolta ai giovani ricercatori, ai dottorandi e agli studenti mediante l’organizzazione di eventi ed incontri mirati alla creazione di reti di collaborazione per facilitare lo scambio interculturale e di informazioni per lo svolgimento delle proprie ricerche e la programmazione degli studi futuri.

Il Congresso si sviluppa attraverso:
Sessioni orali e poster
Escursioni (sono previste n. 2 escursioni che si svolgeranno dopo il congresso)
Workshop. Sono previsti tre workshop che si svolgeranno in parallelo con le sessioni scientifiche nella giornata di venerdi 14 settembre.
– “La Microzonazione sismica in Italia: il ruolo del geologo negli studi e nelle successive applicazioni”
– “Introduzione al rilevamento 3D mediante telerilevamento multisorgente per applicazioni geologiche, strutturali, geologico-tecniche ed ambientali”
– “HANDS-ON TRAINING – Accessibilità dei dati geologici in rete: istruzioni per l’uso”
Conferenze plenarie:
– “Earthquakes and tsunamis: old and new defensive strategies between “real” and perceived hazard”- 12 settembre
– “Contribution of Geosciences to the study and preservation of art and cultural heritage” – 13 settembre
– “Large landslides as natural large scale laboratories for understanding geological processes and risks” – 14 settembre

Eventi collaterali:
– CENA SOCIALE. La cena sociale si terrà in un elegante e famoso palazzo della nobiltà catanese
– VISITE GUIDATE. Sarà possibile effettuare visite guidate sia al Monastero, sede del convegno, sia ai principali monumenti della città di Catania

– MOSTRA FOTOGRAFICA : “Etna 1928 – La distruzione di Mascali”. In occasione della ricorrenza dei 90 anni dalla distruzione di Mascali, l’Osservatorio Etneo dell’INGV di   Catania e l’Archivio Fotografico Toscano (AFT) con l’associazione “Mascali 1928” presentano una mostra che ha come obiettivo quello di ripercorrere i  luoghi sconvolti dall’eruzione che ha cancellato in pochi giorni una parte del territorio etneo con una storia millenaria.

– ON THE ROCKS: il primo video contest tutto dedicato al mondo della Geologia. La premiazione dei vincitori si svolgerà Lunedi 12 settembre subito dopo la cerimonia di apertura.

– PREMIO “MIGLIORE CARTA GEOLOGICA”. La competizione vuole mettere in luce le ricerche di studenti e dottorandi, che utilizzano come elemento fondante le attività di  terreno e la realizzazione di carte geologiche. (iscrizioni entro il 20 luglio)
– MOSTRA: “PAESAGGI SISMICI – IL BELICE A 50 ANNI DAL TERREMOTO”. Si tratta di una mostra itinerante promossa da INGV , che vedrà come prima tappa  dell’esposizione, il Congresso SGI-SIMP di Catania.

 

Valenza formativa: Per l’attribuzione di crediti APC relativamente alle singole attività pre e post-congressuali, è stata inoltrata la richiesta al CNG. A breve gli aggiornamenti.

 

Per il Programma dettagliato di tutte le attività congressuali, le modalità di iscrizione ed ogni informazione utile, si rimanda al sito del Congresso QUI

 

congresso sgi simpSGI

“Geosciences for the environment, natural hazard and cultural heritage”

 12 – 13 – 14 settembre 2018

Catania – Monastero dei Benedettini