Calcestruzzi Fibrorinforzati – le Linee Guida del CSLLPP

at norme

 IDENTIFICAZIONE, QUALIFICAZIONE e  ACCETTAZIONE DEI CALCESTRUZZI FIBRORINFORZATI FRC.

Le Linee Guida del CSLLPP.

Il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici – Servizio Tecnico Centrale – ha approvato le Linee Guida per l’identificazione, la qualificazione, la certificazione di valutazione tecnica ed il controllo dei calcestruzzi fibrorinforzati FRC (Fiber Reinforced Concrete).
Il documento è stato approvato con Decreto del Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici n. 208 del 9 aprile 2019.

Le Linee Guida, in coerenza con le Norme Tecniche per le Costruzioni, rientrano fra le numerose iniziative adottate dal CSLLPP a garanzia della qualità e sicurezza delle opere e delle infrastrutture, sia pubbliche che private, della prevenzione del rischio sismico e della valutazione e messa in sicurezza del patrimonio costruito esistente.

Di seguito una sintesi delle Linee Guida

1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE
Le vigenti NTC 2018 prescrivono che tutti i materiali e prodotti da costruzione, quando impiegati per uso strutturale, debbano essere identificabili, in possesso di specifica qualificazione all’uso previsto e debbano essere oggetto di controllo in fase di accettazione da parte del Direttore dei lavori.
Tali prodotti, quando non marcati CE ai sensi del Regolamento (UE) n.305/2011 devono essere in possesso di un Certificato di Valutazione Tecnica (CVT) rilasciate dal Servizio Tecnico Centrale, sulla base di linee guida approvate dal CSLLPP.

La presente Linea Guida fornisce le procedure per l’identificazione, la qualificazione ed il controllo di calcestruzzi fibrorinforzati, denominati FRC (Fiber Reinforced Concrete). Tali materiali sono impiegati sia per la realizzazione di nuovi elementi strutturali che per il consolidamento di strutture esistenti.

I calcestruzzi fibrorinforzati FRC devono essere preparati nello stabilimento del Fabbricante e forniti in cantiere come prodotto pronto per l’impiego oppure come prodotto secco premiscelato al quale va aggiunta l’acqua in cantiere.

2. CARATTERISTICHE DEL COMPOSITO E DEI RELATIVI COMPONENTI
I calcestruzzi fibrorinforzati (FRC) sono costituiti da una matrice cementizia additivata con fibre corte discontinue, cui può aggiungersi armatura ordinaria o da precompressione.
In base a quanto richiamato nella Circolare esplicativa delle NTC, le presenti LG definiscono i requisiti minimi prestazionali di:
Matrice cementizia
Fibre (di acciaio e polimeriche) con relative tabelle parametriche da riportare sulla confezione.
Caratteristiche prestazionali del FRC ai fini della qualificazione

3. QUALIFICAZIONE INIZIALE DELLA PRODUZIONE IN STABILIMENTO E CONTROLLO PERMANENTE DELLA PRODUZIONE
– Qualificazione del Fabbricante
– Prove di qualificazione
– Prove di qualificazione per il rilascio del Certificato di Valutazione Tecnica CVT
– Prove per il controllo permanente di produzione in stabilimento
– Prove annuali per il mantenimento del CVT
– Prove di qualificazione di tipo meccanico
– Prove di durabilità ambientale
– Prove per la determinazione delle prestazioni alle alte temperature e di reazione al fuoco
– Tabella di sintesi delle prove di qualificazione
– Certificazione dei risultati delle prove iniziali di tipo (Sono indicati i contenuti essenziali dei certificati di prova rilasciati dai Laboratori incaricati)
Scheda tecnica. Al completamento delle prove iniziali di tipo, i Fabbricanti sono tenuti a predisporre apposite Schede tecniche relative a tutti i prodotti che si intende commercializzare. In Appendice (Allegato 2) è riportata la struttura di una Scheda tecnica – tipo contenente le informazioni minime obbligatorie da fornire.

– Adempimenti richiesti al Fabbricante

4. PROCEDURA DI QUALIFICAZIONE.
– Definizione di Fabbricante
– Documenti da allegare all’istanza
– Istruttoria del Servizio Tecnico Centrale
– Durata e rinnovo del Certificato di Valutazione Tecnica (CVT)
– Sospensione e ritiro del Certificato di Valutazione Tecnica (CVT)
– Prodotti provenienti dall’estero
– Identificazione e rintracciabilità dei prodotti qualificati (obblighi del Fabbricante, del Produttore, dell’Appaltatore)

5. PROCEDURE DI ACCETTAZIONE IN CANTIERE
Obblighi del Direttore dei Lavori e dell’Impresa esecutrice

– Controlli di accettazione (requisiti e contenuti minimi dei certificati emessi dai Laboratori)
– Controlli di prequalifica (Nel caso di impiego di impasto pre-miscelato)

6. RIFERIMENTI NORMATIVI

Completano le Linee Guida, n. 2 Allegati.
All. 1 – Determinazione dei valori caratteristici e dettagli sui vari tipi di prove.
All. 2 – Scheda tecnica (a cura del Fabbricante).

Scarica di seguito Le Linee Guida

 

 

Correlati:

ntc e circolare esplicativa

 

 

 

 

 

 

Testo integrato: Norme Tecniche per le Costruzioni 2018 e Circolare esplicativa

Confronto NTC-Circolare paragrafo per paragrafo

Maggioli – marzo 2019 (VAI all’Indice e info acquisto)

 

 

guida direzione lavori

Guida essenziale alla Direzione Lavori
aggiornata con i D.M. del Ministero Infrastrutture
Maggioli – ottobre 2018. VAI all’indice e info per l’acquisto